Pan Babà, a Natale il babà della Pasticceria de Pascale diventa Panettone

adsense – Responsive Pre Articolo

  • Federica Guerriero

Ad Avellino, ai piedi della montagna di MonteVergine, dove si venera da secoli la sacra e antichissima immagine della Madonna nera, detta affettuosamente dai locali, “mamma schiavona”, l’antica Pasticceria de Pascale è la Pasticceria per antonomasia, che dal 1850 sforna ininterrottamente delizie di qualità nel corso di Avellino. Pan Babà, a Natale il babà della Pasticceria de Pascale diventa Panettone

Nata come “Emporio alimentare, panificio e biscottificio”, la Pasticceria de Pascale è tra le aziende centenarie certificate dalla Camera di Commercio ed oggi è gestita da Roberto e Francesco de Pascale, quarta generazione.Pan Babà, a Natale il babà della Pasticceria de Pascale diventa Panettone

Tra le tante proposte dolciarie della migliore tradizione artigianale napoletana, il must della pasticceria de Pascale è il babà, che conquista al primo morso, per la trama soffice, perfettamente alveolata e la bagna dall’aromaticità ben equilibrata.

Proprio al babà è dedicato in queste Feste il Panbabà, un panettone a lievitazione naturale, con una farcitura di crema al babà, bagnato con punch di rum di qualità.

Pan Babà, a Natale il babà della Pasticceria de Pascale diventa Panettone

Stessa filosofia per il PanStregato, un panettone dalla farcitura di crema allo Strega dell’azienda Alberti di Benevento, noto liquore ottenuto dalla distillazione di circa 70 erbe e spezie  ispirato al ruolo leggendario della città di Benevento, quale polo mondiale dell’antico raduno di tutte le streghe.

adsense – Responsive – Post Articolo